Comitato Territoriale

Milano

Lo sport sociale Uisp scende in campo contro violenza e razzismo

Adesione alle iniziative contro fascismo e violenza. “SportAntenne” Uisp a Macerata insieme ai cittadini per chiedere legalità e pacifica convivenza

L’Uisp a Macerata è impegnata per la convivenza civile e per i diritti di tutte le persone attraverso lo sport, contro ogni forma di violenza, di razzismo e di fascismo. In merito ai recenti fatti che hanno visto Macerata al centro delle cronache nazionali,i cui particolari sono al vaglio delle autorità giudiziarie, l’Uisp esprime solidarietà e vicinanza alle vittime e alle loro famiglie: basta razzismo, basta criminalità.

Per interrompere la spirale di sangue e di rancore, va ripristinata la legalità e la convivenza civile, rafforzate le relazioni tra le persone, combattuto il degrado sociale e la criminalità. L’Uisp fa appello alle istituzioni e alle autorità di pubblica sicurezza affinchè vengano ripristinate regole di rispetto reciproco e di dialogo.

Lo sport sociale Uisp e il movimento di società sportive del territorio sono il tessuto di partecipazione e di democrazia dal quale ripartire: l’Uisp parteciperà alle iniziative unitarie che si terranno in questi giorni a Macerata e nel resto d’Italia per dire no al degrado sociale e al razzismo, alla criminalità e all’odio.

L’Uisp aderisce alle iniziative che saranno promosse dall’Anpi, dopo la sospensione della manifestazione programmata per sabato 10 febbraio a Macerata.

L'Uisp conferma il suo impegno per la convivenza e l'integrazione con le sue società sportive affiliate e con il progetto nazionale “SportAntenne”, promosso in accordo con Unar per combattere e denunciare discriminazioni etniche e razziali, attraverso “antenne” collocate in 13 città italiane, tra le quali proprio Macerata. Durante le iniziative sportive del week end in tutto il maceratese verranno distribuiti materiali informativi ed esposti striscioni per la pacifica convivenza e per l’integrazione attraverso lo sport.

 

DOVE SIAMO