Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Corrida a Codigoro

Sabato 11 marzo circa 400 podisti hanno partecipato alla “Corrida degli scariolanti” tra il Delta del Po e l’Abbazia di Pomposa. Nonostante il maltempo
della redazione Uisp Ferrara

CODIGORO (FE) – L’atletica e il delta del Po sono garanzia di successo. Sabato 10 marzo, nella mattinata, l’organizzazione della “Corrida degli scariolanti” ha portato circa quattrocento podisti verso la millenaria Abbazia di Pomposa. La gara podistica, giunta alla diciottesima edizione, ha ricevuto il patrocinio del comune di Codigoro. Va ricordato che, come da tradizione, è stata “osteggiata” dal meteo che ha convinto almeno un centinaio di camminatori a restare a casa. Tanta comunque la soddisfazione  del gruppo podistico del basso ferrarese per l’altissima partecipazione e  proprio per questo motivo hanno persino allestito una tenda spogliatoio per agevolare gli atleti.

Partenze regolari anche per le due minipodistiche: in quella  più breve, da quattrocento metri, hanno preso parte anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Codigoro, in quella più lunga da millecinquecento invece Francesco è stato il nome Vincente (Macis primo e Bigoni secondo) mentre al femminile Giada Marini è stata la più veloce. Ad alto livello la gara competitiva si è svolta sul bellissimo percorso ricavato intorno all’Abbazia e nel bosco vicino. Già dalla partenza si capiva che i pronostici sarebbero stati azzeccati vedendo passare appaiati i due atleti più accreditati: Daniele Angelini e Oleksandr Vaskovniuk, che però appariva già più affaticato, mentre il resto del gruppo era già “tagliato fuori” dalla lotta per la vittoria.

Il bondenese Daniele Angelini, con la vittoria alla sua prima partecipazione alla Corrida, ha confermato di essere ancora in gran spolvero dopo essere stato l’atleta che ha vinto di più in provincia nel 2017. Soddisfatto del secondo posto, invece, Vaskovniuk (vincitore nel 2016); ottimo terzoposto  del pompiere padovano Michele Bedin in forza al gruppo Salcus, che è riuscito a staccare i due ben più giovani avversari  che lo precedevano al passaggio (Federico Valandro e Lorenzo Polverelli). Ancora una vittoria con il sorriso nella gara femminile dove Nadiya Chubak si è aggiudicata la “Corrida degli scariolanti” per la quarta volta (terza consecutiva) eguagliando per numero di vittorie Margherita Gargioni. L’imolese di origini ucraine ha battuto con un buon distacco una sorprendente Suellen Roccati che, dal canto suo, ha “difeso i colori ferraresi” visto che alle sue spalle si è piazzata un’altra romagnola, Celeste Ferrini, da Predappio, terza come lo scorso anno.

Alle premiazioni l’Assessore allo sport Samuele Bonazza ha premiato anche i gruppi più numerosi: Quadrilatero, Corriferrara, Salcus e Avis Taglio di Po. Il ristoro è stato curato da Aido Codigoro. La prossima gara in provincia sarà domenica 25 marzo con la “Caminada par san Zorz”.

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Uisp-a-mente

Progetto Cuore

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp

Progetto Assieme