Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Giocagin: il 25 marzo la tappa modenese della storica manifestazione Uisp

Appuntamento dalle 15 al PalaAnderlini. Attesi 400 bambini per una giornata di sport e solidarietà

di Alessandro Trebbi - Redazione Uisp Modena


MODENA - È in programma per domenica 25 marzo il classico appuntamento col "Giocagin", la manifestazione che la Lega Ginnastica Uisp nazionale organizza in tutta Italia da oltre vent'anni e che a Modena è storicamente ospitata al PalaAnderlini. Tutte le società della provincia prenderanno parte a quella che è una vera e propria festa per i bambini, dalle scuole materne fino alle classi superiori, in un alternarsi colorato e divertente di scenografie e coreografie piene di fantasia. Il "Giocagin" è un appuntamento importante e unico nel suo genere, poiché coinvolge i ragazzi che praticano la ginnastica, uno sport prettamente individuale, in esercizi di gruppo, dove lo spirito di squadra e l'affiatamento sono fondamentali per la buona riuscita delle coreografie. Anche quest'anno è previsto un grande successo, con oltre 400 bambini e ragazzi ad esibirsi e le tribune del PalaAnderlini che inizieranno a riempirsi fin dalle ore 15.

Durante le manifestazioni verrà presentato il tema di quest'anno che è "Riciclare, produrre meno rifiuti, riusare". Si porrà particolare attenzione, ad esempio, a praticare una corretta raccolta differenziata coinvolgendo i partecipanti sul tema. In più quest'anno verrà distribuita agli atleti una borraccia, per sensibilizzarli sull'uso consapevole dell'acqua.

L'edizione 2012 è poi dedicata ai bambini del popolo Saharawi ed ai bambini brasiliani delle favelas di Rio de Janeiro. Il progetto "Educasport tra le dune" utilizzerà lo sport come strumento per contrastare il crescente fenomeno di disagio sociale nei giovani Saharawi: obiettivo dell'intervento è offrire un programma formativo sullo sport per tutti e sull'educazione al gioco agli operatori sportivi Saharawi, che andranno in seguito a lavorare all'interno dei piccoli centri aggregativi "Case dello sport". Il progetto "Giocare nelle favelas: lo sport per crescere" vuole, attraverso il gioco e lo sport per tutti, dare ai bambini di quelle zone disagiate la possibilità di svolgere attività adatte alla loro età. Verranno così organizzate giornate di sport all'aperto, grazie ai fondi che verranno raccolti dai comitati attraverso il pagamento del biglietto d'ingresso al "Giocagin" per il pubblico.

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp