Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Il Giocagin a Reggio Emilia vince la sfida della due giornate

1000 presenze e 15 associazioni coinvolte nello scorso week end a Montecchio

Uno scatto dall'edizione 2012 del Giocagin di Reggio Emiliadi Federica Imbrogli


REGGIO EMILIA - Due giorni di esibizione, oltre 5 ore di spettacolo, circa 1000 presenze tra atleti e spettatori, 15 associazioni sportive coinvolte. Numeri di tutto rispetto quelli che si è portato a casa il Comitato Uisp di Reggio Emilia attraverso l'edizione 2012 del Giocagin, manifestazione sportiva nazionale che si è svolta a Montecchio sabato 25 e domenica 26 febbraio. Non solo il comitato Uisp reggiano a firmare la regia della manifestazione: come ogni anno c'è stata la collaborazione della polisportiva L'Arena di Montecchio.

Nella due giorni di gioco e sport si sono esibiti bambini e bambine appartenenti a diverse società sportive della provincia in performance di danza, pattinaggio artistico, ginnastica e arti marziali. Quindici le società sportive del territorio che hanno raccolto la sfida del "divertimento in movimento": polisportiva L'Arena, Progetto Danza asd, Uchi Horoshi Judo (sez. Aikido), Asd Star Ballet, circolo Dryade Dance, Danza e Movimento asd, Atletic Sant'Ilario, Centro Studi Judo, Judo Canossa, Vanguard Skating, Apd Il "Traghettino", Spazio Danza, Let's Dance Centro Permanente Danza, Olimpia Vezzano gsd. Nella giornata di sabato si sono esbite come società ospiti: asd Rebelly con le danze mediorientali e i Break Street Boys. Questi ultimi hanno letteralmente infiammato il palazzetto con la loro performance. Ospiti d'onore della giornata il presidente della Uisp di Reggio Mauro Rozzi e il vicepresidente della polisportiva l'Arena Azio Minardi.

Giocagin, come tutte le manifestazioni nazionali della Uisp, ha posto l'accento sulla sostenibilità ambientale. Ad ogni partecipante infatti è stata regalata una borraccia come simbolo dell'impegno nell'uso consapevole dell'acqua e del riciclo. Slogan nazionale, trasversale per tutte le manifestazioni, è stato infatti: "Riciclare, riusare, produrre meno rifiuti". Da via Tamburini, sede della Uisp locale, sono arrivate parole di soddisfazione. "Un doppio successo anche e soprattutto per il raddoppio delle giornate della manifestazione - ha commentato il responsabile organizzativo della manifestazione Federico Bonacini -. Complici determinanti di questo risultato le società sportive, che hanno partecipato numerose dando l'opportunità ai propri giovani atleti di esibirsi in una cornice non competitiva, ma non per questo meno divertente. A loro e in particolare alla polisportiva L'Arena va un doveroso ringraziamento".  Per tutto il weekend gli atleti sono stati oggetto di un vero e proprio servizio fotografico organizzato dai soci de "La Fabbrica dell'immagine", che anche quest'anno hanno dato il loro contributo alla buona riuscita della manifestazione.

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp