Comitato Territoriale

Roma

Muoversi dentro: rivedi la nostra diretta dedicata al movimento negli istituti di pena

Mercoledì 16 dicembre l’Uisp Roma ha organizzato l’incontro on line “Muoversi dentro”, per parlare di movimento, sport e istituti di pena. Sono intervenuti Gabriella Stramaccioni, Garante dei detenuti per il Comune di Roma; Cosimo Rega, attore, scrittore, trentacinque anni di carcere già scontati, tre omicidi alle spalle, ex camorrista e un premio come miglior attore al Palm Springs international film festival; Fabrizio Maiello, ex detenuto con una vita da film; Francesca che ha seguito i corsi di danza Uisp nel carcere di Rebibbia femminile e, una volta scontata la pena, ha deciso di restare all'interno dell'associazione e seguire un percorso di reinserimento sociale attraverso lo sport. L’incontro è stato moderato da Ilaria Nobili, responsabile delle attività negli istituti di pena dell’Uisp Roma. 

GUARDA IL VIDEO DELLA DIRETTA 

Lo sport per l’Uisp può aiutare a costruire un ponte tra dentro e fuori le mura del carcere, è questo l’obiettivo di decenni di attività, a partire da Vivicittà Porte Aperte fino ai corsi svolti in tantissimi istituti penitenziari e minorili italiani. Mettere in contatto con la realtà del mondo carcerario è stato anche l’obiettivo dell’incontro: “E’ importante parlare di carcere e delle difficoltà che vive - ha detto Gabriella Stramaccioni - negli ultimi 10 mesi c’è stata una continua emorragia di attività all’interno degli istituti, che sta provocando gravissimi problemi alle persone rinchiuse, che non hanno più accesso a nessun tipo di attività educativa e ricreativa, e nemmeno alle visite dall’esterno. Ridurre il sovraffollamento è il primo obiettivo da raggiungere, per cui serve un intervento legislativo serio ed importante. Lo sport in tutto questo è fondamentale: l’Uisp ha iniziato portando Vivicittà in carcere, ed è diventata protagonista in tanti istituti penitenziari e minorili, ma nulla è scontato o va in automatico, ogni conquista deve essere riconfermata, ci vuole tenacia, pazienza ed organizzazione per garantire la continuità e presidiare il territorio”.

Tra le varie esperienze ascoltate in diretta c’è Fabrizio Maiello, che definisce il carcere l’università del malaffare: “Ti fa perdere la voglia di vivere e quando esci sei più cattivo di quando sei entrato. La mia rinascita è avvenuta nel manicomio criminale di Reggio Emilia, eravamo pieni di psicofarmaci ma lì ho conosciuto operatori sportivi preparati che hanno iniziato con grande delicatezza a farci tornare alla vita, mentre di norma nessuno crede alle possibilità di reinserimento dei detenuti. Poi sulla mia strada ho trovato una direttrice che ha accolto la mia richiesta di un pallone per allenarmi e l’attesa di Vivicittà, anno dopo anno, mi ha salvato la vita. Attraverso lo sport ho ritrovato la stima per me stesso: l’allenamento, anche in condizioni molto precarie, era la mia motivazione di vita”.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

Dato il protrarsi dell'emergenza sanitaria Covid-19, l'accesso alla sede di viale Giotto 16 sarà consentito soltanto su appuntamento.

Per fissare un appuntamento è possibile contattare la nostra segreteria chiamando il numero 065758395, oppure scrivendo alla mail istituzionale roma@uisp.it.

 

Assicurazione Marsh - UISP

Servizi per le Associazioni e le Società Sportive

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Uispress

Pagine UISP

Selezione Stampa