Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Lo sport che cambia: un successo il seminario Uisp sui dati post pandemia

Ospiti il presidente della Regione Stefano Bonaccini e il presidente Uisp Nazionale Tiziano Pesce

 

Una giornata di lavoro intensa quella che ha visto impegnata Uisp Emilia-Romagna in un seminario organizzativo dal suggestivo titolo “Lo sport che cambia”. Una giornata introdotta dal presidente Uisp Nazionale Tiziano Pesce, che ha sottolineato come stiano arrivando segnali importanti anche se non decisivi nei confronti del mondo sportivo in generale, economici e di lettura del tessuto sociale, e arricchita dall'intervento del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che dopo aver espresso preoccupazione per la denatalità e la precarietà nel mondo del lavoro ha parlato anche e soprattutto di sport: «Come Regione abbiamo lavorato per un'ora in più di educazioni motoria nelle scuole, ma non possiamo fermarci lì proprio nell'ottica Uisp dello sport per tutti. Metteremo risorse nelle piscine, quelle più martoriate dal caro energie, all'interno di un progetto che vada verso risorse pulite».

Spazio poi alla parte più interessante della mattinata, introdotta dal presidente Uisp Emilia-Romagna Enrico Balestra e condotta da Giorgio Bitonti, segretario generale dell'ente regionale: «Oggi ci ritroviamo a confrontarci con un calo del tesseramento nell'ordine di oltre 50mila tessere rispetto all'ultima stagione pre-Covid. Nelle fasce tra i 20 e i 45 anni in modo particolare, sono gli adulti che rinunciano allo sport, all'interno di un calo generalizzato, tra le donne molto più alto che negli uomini perché le donne sono state impegnate a tamponare un sistema che in piena pandemia non funzionava più e spesso non sono tornate alla pratica sportiva. A livello generale il calo della pratica sportiva si concentra purtroppo negli Enti di Promozione e soprattutto in certe attività che non hanno saputo adeguarsi o anticipare le conseguenze delle chiusure in tempo di pandemia».

Sono poi state perte tre tavole rotonde su “Sostenibilità e Risorse”, su “Progetti, politiche e valori” con Manuela Claysset e su “Innovazione e attività” con Paolo Belluzzi e decine di interventi per parlare di piscine con Roberto Veroni, presidente dell'Associazione Piscine Emilia-Romagna, i presidenti dei comitati territoriali e infine Vincenzo Manco che ha ammonito la sua associazione a «lavorare pancia a terra dimenticandosi della retorica, spesso vuota, dello sport sociale tout court». La conclusione è stata affidata a Enrico Balestra: «Riconoscerci con un racconto di dati ci serve per aiutarci di più a ristrutturare lo sport di base. Lavoreremo in questo senso con sempre più energia».

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
PARCO PINETINA DI VEZZANO

CAMMINIAMO INSIEME

PALESTRA SOTTO IL CIELO

Banner Palestra Sotto il Cielo

UN ANNO DI CORSA

NEWSLETTER

PROGRAMMA 2023

AGGIORNATI SEMPRE