Comitato Territoriale

Arezzo

3° MEMORIAL BRUNO BEATRICE

Si svolgerà venerdì 29 e sabato 30 maggio il 3° Memorial Bruno Beatrice, intitolato all'ex centrocampista della Fiorentina anni Settanta scomparso a soli quaranta anni per una leucemia linfoblastica. Alla presentazione, effettuata giovedì 21 maggio a Firenze in piazza della Repubblica, erano presenti il figlio Alessandro e gli ex viola Giancarlo Antognoni, Claudio Merlo e Moreno Roggi. Venerdì 29 maggio, presso il Museo del Calcio di Coverciano, si terrà la tavola rotonda dal titolo "Bruno c'è", sarà questa anche occasione per ricordare la ricorrenza dei 40 anni della vittoria Viola della Coppa Italia 1974-1975....>>>

Nei giorni 29 e 30 maggio l'Associazione " L'Indiano ", in collaborazione con la UISP e con il patrocinio dell'Assessorato allo Sport e Politiche Giovanili del Comune di Arezzo, promuoverà un importante iniziativa, alla sua 3^ edizione, per ricordare Bruno Beatrice, un calciatore che tanto a dato allo sport e agli appasionati di calcio negli anni '70-80 e la cui vicenda professionale e umana lascia tuttora aperti inquietanti interrogativi. Bruno Beatrice, aretino di adozione, ha compiuto il percorso di tanti ragazzi che cercano nel calcio una opportunità, una speranza giocando in diverse squadre (Inter, Arezzo, Ternana, Cesena, Siena, Montevarchi, Fiorentina etc.) come mediano di qualità e di potenza capace di fungere, proprio per la sua esuberanza fisica, da prezioso collante tra linee difensive e attacco. Terminata la sua carriera da giocatore, dopo aver vinto la Coppa Italia nel 74/75 con la Fiorentina, intraprese a Coverciano una specifica formazione per diventare allenatore ma di lì a poco un implacabile destino che porta il nome di leucemia linfoblastica acuta lo fece uscire di scena, ancora giovane, nel 1987. Ma anche altri giocatori avevano perso la vita in quegli anni, giocatori che militavono anch'essi nella Fiorentina e questo indusse la famiglia Beatrice a rivolgersi alla giustizia per cercare risposte a quell'inspiegabile sorte a partire dai tanti dubbi sulla possibile nocività di certe terapie somministrate in quegli anni ai calciatori. Un dilemma struggente che la vicenda di Bruno Beatrice continua a proiettare nel tempo e che il mondo dello sport, quello che vive di valori genuini e rifigge ogni mercificazione, con questa 3^ edizione intende riproporre all'attenzione degli aretini.

Una due giorni di non solo calcio, ma anche podismo e ciclismo, due iniziative aperte a tutti...

Programma Memorial Beatrice

 

Assicurazione e Denuncia Sinistri

Piattaforma Società

Vantaggi per i soci UISP

Convenzioni Medico Sportive