Comitato Territoriale

Arezzo

BICINCITTA' AREZZO

Domenica 10 maggio, anche ad Arezzo,  tornano in contemporanea Bimbimbici® e Bicincittà, due iniziative di carattere nazionale, per chiedere a gran voce “strade sicure per i bambini a partire dai percorsi casa-scuola, aria più pulita e città più vivibili!”

Bicincittà è l’iniziativa simbolo della UISP giunta quest’anno alla 29^ edizione, oltre 100 le città italiane che ospiteranno la manifestazione. Da tre anni il Comitato UISP di Arezzo ha portato tale manifestazione anche nella nostra città oltre che nelle due città valdarnesi di Montevarchi e San Giovanni Valdarno.

Si  parte e si torna dal parco Ducci (via dei Carabinieri), il ritrovo è alle 9:30, il percorso si svolge  in città ed è  completamente pianeggiante, si pedala con la scorta dei Vigili Urbani.

“Bimbimbici - Bicincittà” parte da una forte motivazione che è quella di una Arezzo sicura, solidale, accogliente, dove i bambini si possono muovere in autonomia. Il rispetto degli “utenti deboli” deve essere il filo rosso che disegna le politiche sociali, della mobilità, della urbanistica, della salute. La città a misura di bambino è a misura di tutti: sostenibile, solidale, sicura!

Partire dai percorsi sicuri casa scuola, vuole dire innanzitutto allontanare le auto dalle scuole, vuole dire rispetto delle regole della circolazione senza tolleranze per la sosta sui marciapiedi e/o sule piste ciclabili. Si devono attuare da subito provvedimenti di mitigazione del pericolo da traffico veicolare, riducendo il numero e la velocità delle auto. Non è tollerabile la ressa veicolare davanti alle scuole (che occupano tutti gli spazi liberi e creano situazioni a rischio); la risposta è la creazione dei pedibus e dei bicibus, a partire dalle esperienze che si stanno concretizzando.  Proprio l’accompagnamento in auto è uno dei maggiori fattori del traffico attorno alle scuole. Rendere sicuri i percorsi, attuare strumenti di trasportistica semplice ed efficace come il pedibus e il bicibus, promuovere l’autonomia del bambino, sono fattori di crescita civile.

Non sono più tollerabili la sosta selvaggia lungo i marciapiedi quasi fossero aree dedicate. Non è più rinviabile un provvedimento semplice e a costo zero quale la instaurazione della ZONA 30 in tutto lo spazio urbano.

“Bimbimbici - Bicincittà” non vuole essere semplicemente una bella e gioiosa festa di primavera, ma anche porre seriamente il problema per superare il traffico, pericoloso, inquinante, rumoroso, energivoro e ingombrante, con una mobilità, efficiente, sicura, non inquinante, per una città a misura di tutti.

Si pedala nel rispetto dell’ambiente e con un’attenzione particolare alla sicurezza dei ciclisti in strada, per ricordare ai cittadini e alle istituzioni che un’altra mobilità è possibile.

 

Assicurazione e Denuncia Sinistri

Piattaforma Società

Vantaggi per i soci UISP

Convenzioni Medico Sportive