Comitato Territoriale

Arezzo

VIVICITTA' 2012

Clicca qui e prendi visione del percorso

La storica manifestazione giunge alla 29esima edizione e il via sarà dato come tradizione dai microfoni del GR1-Rai: migliaia di atleti in moltissime città in Italia e all’estero partiranno in contemporanea, messaggeri dei valori di pace e solidarietà.

Vivicittà rinnova il suo impegno verso l’ambiente attraverso l’uso di materiale eco-sostenibile, valutazione dell’impatto ambientale, attenzione alla vivibilità delle città.

Vivicittà si corre in tutti quei contesti dove lo sport può essere un mezzo per sensibilizzare e creare attenzione: a Saida, in Libano, con 1300 bambini palestinesi e libanesi per favorire il dialogo e l’integrazione. Così come a Makeni, a Gomel, a Tuzla, Zavidovici e in tante altre città nel mondo.

Vivicittà si corre, nell’ambito di programmi e interventi dell’Uisp, anche negli istituti penitenziari di molte città.

Vivicittà è anche solidarietà concreta: la manifestazione nel 2011 ha raccolto i fondi necessari per la costruzione di un playground all’interno di una scuola a Foundiougne, in Senegal.

Vivicittà è da sempre la corsa più grande del mondo. 19 quest’anno le città estere nelle quali si correrà: da Sarajevo a Bucarest; da Makeni a Kinshasa. Come nel 2010, si sarebbe dovuta correre anche a Yokoama, città poco a sud dell’epicentro del tremendo terremoto che ha messo in ginocchio il Giappone. E poi Dakar e il Libano: “Come il 2010, ripeteremo l’esperienza di coinvolgere i bambini e le bambine dei campi profughi palestinesi in Libano – spiega Carlo Balestri, responsabile Dipartimento internazionale Uisp – Sarà la chiusura ideale delle Palestiniadi che si svolgeranno in quei giorni. A Sidone, il 1° maggio, correranno assieme gli alunni delle scuole elemntari della città e i loro coetanei palestinesi che vivono nei campi profughi. Senza dubbio, sarà la tappa più significativa dell’edizione 2011″. E’ ormai consolidato il rapporto dell’Uisp con la Cooperazione italiana nel paese mediorientale, responsabile dell’organizzazione di questa sorta di “Giochi della gioventù” per i piccoli abitanti dei campi.

La raccolta fondi correlata alla manifestazione è finalizzata alla costruzione di strutture sportive nelle scuole di Foundiougne, in Senegal, villaggio divenuto sede principale di alcuni interventi di cooperazione correlati al silenzioso tour ciclistico della solidarietà Bamako-Dakar.

Per ulteriori info : vivicitta.uisp.it

 

Assicurazione e Denuncia Sinistri

Convenzioni Medico Sportive

Piattaforma Società

Modulistica

Sponsor Uisp Arezzo