Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Grande partecipazione a Parma per il primo incontro tecnico/formativo sul ruolo dell’Osservatore

Al Circolo Inzani di Parma un incontro tecnico/formativo sul ruolo dell'Osservatore nel calcio

 

Parma, 19 marzo 2018 – Una giornata ricca di spunti di riflessione, perché il calcio Uisp non si pratica solo sui campi di calcio o nelle palestre, ma anche dietro i “banchi di scuola”.
Sabato 17 marzo 2018, infatti, presso il Circolo Inzani di Parma, si è svolto il primo dei tre appuntamenti organizzati dal Settore Tecnico Arbitrale della Struttura di Attività Calcio Nazionale Uisp.
L’Incontro tecnico/formativo sul ruolo dell’Osservatore – Area Nord Italia ha visto oltre 60 partecipanti appartenenti all'area geografica del Nord Italia (Emilia-Romagna; Friuli-Venezia Giulia; Liguria; Lombardia; Piemonte-Valle d’Aosta; Trentino-Alto Adige; Veneto).
Nei prossimi mesi verranno organizzati gli altri due appuntamenti che copriranno l’Area Centro e l’Area Sud Italia.

Dopo il saluto del Responsabile S.d.A. Calcio Territoriale di Parma Fabio Bonzanini e quello del Resp. S.d.A. Emilia-Romagna Enzo Chiapponi, Alessandro Baldi, Resp. S.d.A. Nazionale Calcio Uisp, ha fatto un breve intervento motivando le scelte del Calcio Nazionale di valorizzare anche la formazione dirigenziale ed arbitrale, ed investire su di essa affinché il movimento del Calcio Uisp possa continuare a crescere non solo di tasso tecnico, ma anche di valori, preparazione e conoscenza del regolamento.

Il Responsabile del Settore Formazione Nazionale, Federico Cocchini, supportato da Maurizio Casapollo ha parlato de “La funzione dell'Osservatore”: ruolo di dirigente molto importante non solo nei confronti degli arbitri ma anche dei dirigenti delle squadre. Una figura che deve essere in grado di conoscere bene il regolamento e di saper “mediare” in caso di necessità.
Il Responsabile del Sett. Tecnico Arbitrale Massimiliano Bertoli e Giorgio Fucini si sono soffermati sulle “Linee guida per la valutazione dei Direttori di gara”, consigliando agli osservatori, molto spesso colleghi un po’ più esperti rispetto agli arbitri, un approccio costruttivo e propositivo per avere un dialogo a fine gara proficuo, e sugli “Approfondimenti regolamentari”, con casi specifici analizzati nel dettaglio.
Ancora Bertoli e Fucini, dopo la pausa pranzo hanno sviscerato con video ed approfondimenti “Il colloquio di fine gara”.

Grande partecipazione e riscontri positivi da parte degli intervenuti, per un momento di crescita formativa particolarmente sentito: perché, come ribadito nel seminario nazionale di Montecatini Terme dello scorso novembre, il Patto Associativo ed il Calcio Sociale dell’Unione Italiana Sport Pertutti passano anche dalla Formazione e dalla Comunicazione, interna ed esterna e dai moneti di confronto come quelli del Circolo Inzani di sabato.    

 

Nella foto 1, da sinistra Enzo Chiapponi (Resp. S.d.A. Calcio Emilia-Romagna); Fabio Bonzanini (Resp. S.d.A. Calcio Parma) ed Alessandro Baldi (Resp. S.d.A. Calcio Nazionale); nella foto 2, un momento del corso di formazione

Torneo rappresentative calcio a 11: le foto

A Modena il Torneo rappresentative di calcio a 11