Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Lo sportpertutti a favore dei migranti. A Bologna un convegno dell'Uisp

Sabato 20 marzo al centro sportivo Barca incontro con le istituzioni che si occupano di immigrazione e le associazioni di migranti del territorio regionale. In contemporanea si svolgeranno tornei di calcio, basket e cricket con squadre di diverse nazionalità e in più attività sportive gratuite e giochi tradizionali dall'Italia e dal mondo.

La locandina del convegno 'Dallo sportpertutti ai diritti di tutti'

di Vittorio Martone

 

BOLOGNA - 365.720 cittadini stranieri a fronte di una popolazione di 4.275.843 persone. L'Emilia Romagna è la terza regione italiana, dopo Lombardia e Veneto, nel rapporto tra popolazione residente e migranti. Sono questi i dati, aggiornati al 1 gennaio 2008, sulla presenza di immigrati in Emilia Romagna secondo la stima dell'Osservatorio regionale dell'immigrazione. Per riflettere sui processi di integrazione e sull'aiuto che l'associazionismo sportivo può dare nell'estensione a tutti dei fondamentali diritti costituzionali la Uisp Emilia Romagna ha organizzato per sabato 20 marzo il convegno "Dallo sportpertutti ai diritti di tutti". L'appuntamento è fissato dalle 10 alle 13 presso il Centro sportivo Barca di via Raffaello Sanzio n. 6 a Bologna.

Alla manifestazione prenderanno parte Andrea Facchini dell'Osservatorio regionale dell'immigrazione; Silvia Bagni, dottore di ricerca in diritto costituzionale dell'Università di Bologna; Federico Serra del centro stranieri della Cgil Bologna; Richard Amechi, presidente del Forum metropolitano delle associazioni di cittadini non comunitari della provincia di Bologna; Raymon Dassi, assessore alla qualità dell'integrazione del Comune di San Lazzaro di Savena (BO); Vincenzo Manco, presidente del Comitato regionale Uisp Emilia Romagna ed Ivan Lisanti, responsabile della Commissione Uisp Emilia Romagna su diritti, integrazione e multiculturalità. Saranno inoltre presenti associazioni di migranti da Bologna, Cesena, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

In contemporanea e fino alle 16, nelle strutture del Centro sportivo Barca, si svolgeranno poi varie attività sportive a cura delle Leghe Uisp. Sul campo di pallacanestro si affronteranno gli Strangers, team di filippini che partecipa al campionato amatori Uisp di Bologna, e gli italiani di Il Bruco; sull'erba dei campi da calcio si disputerà il minitorneo tra le squadre Jubbo, composta da senegalesi, Al Rabat, selezione di giovani marocchini che nel 2007 vinse i Mondiali Antirazzisti dell'Uisp, ed Eternit, team di italiani. Per il cricket invece si incontreranno i pakistani della squadra Aman con gli Stars 11 dal Bangladesh. Ci sarà poi la possibilità per tutti di cimentarsi gratuitamente in questi sport e di scoprire, o riscoprire, giochi tradizionali italiani e dal mondo come il tiro alla fune, il tiro con l'arco, la corsa nei sacchi, il carrom (tradizionale forma di biliardo diffusa nel sud-est asiatico) e il warri (gioco dell'Africa sub sahariana che simula il rituale della semina e del raccolto).

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp