Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Contro la violenza sulle donne

Il 26 novembre Uisp in Città con l'iniziativa "Appese a un filo" in occasione della settimana contro la violenza sulle donne.

 

Sabato 26 Novembre, in occasione della settimana che celebra il contrasto alla violenza sulle donne torna in città l’appuntamento Uisp “Appese a un filo”. 

L’iniziativa è promossa da Uisp Reggio Emilia con il patrocinio dell’Assessorato alle Pari opportunità e in collaborazione con Mondinsieme e GRADE Onlus per ricordare le vittime di violenza e promuovere una cultura di rispetto delle differenze legate al genere, all’identità e all’orientamento sessuale: mission del progetto "Differenze in Gioco - Sport libera tutt*” di Uisp Emilia-Romagna, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna tramite il bando della legge 6/2014. 

Il ritrovo per chi desidera partecipare è sabato 26 novembre alle 16:30 in Piazza Casotti per assistere a uno spettacolo a tema a cura del Coordinamento Danza e realizzato da Progetto Danza e Balliamo sul mondo. 

Dopo lo spettacolo, il corteo farà tappa in via Crispi al Temporary Store di GRADE Onlusche quest’anno aggiunge alla propria offerta di prodotti solidali anche i manufatti artigianali frutto della creatività dei detenuti e delle detenute del carcere coinvolti da Uisp nel progetto “Differenze in Gioco” per sostenere i programmi e le iniziative delle Associazioni attive all’interno dell’Istituto Penitenziario con programmi contro la violenza di genere e l’omolesbobitransfobia. 

Questo Natale, dunque chiunque potrà lasciare un segno #controlaviolenza acquistando nello Store di GRADE arazzi, mobili, giochi di società, bracciali, piccoli manufatti prodotti nei laboratori creativi del carcere a partire da materiali semplici o di riciclo, che trovano nuova vita e un duplice scopo: promuovere la cultura del rispetto e dare una nuova occasione a materiali e persone che hanno voglia di rinascere. 

 
Uisp: sport e diritti nel carcere da quasi 30 anni 

Un’esperienza, quella del carcere, che s’inserisce in un progetto di Attività motoria e relazionale che Uisp svolge all’interno degli istituti penali in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia da quasi 30 anni. 

Attraverso lo sport – racconta Monica Franzoni, membro della Direzione Uisp e operatrice dell’attività in carcere - nelle 23 ore al mese svolte da Uisp in tutti i 12 reparti della struttura detentiva, i detenuti e le detenute imparano a relazionarsi con il proprio corpo e con le altre persone, vanno alla ricerca di un equilibrio fisico, psicologico e relazionale. Un momento di libertà e un’occasione per mettersi in gioco dove lo sport è uno strumento per uno scopo più grande: ritrovare se stessi nella relazione con sé e con gli altri”.  

 

Scarica il volantino

Per info contattaci allo 0522 267211

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
PARCO PINETINA DI VEZZANO

NEWSLETTER

UN ANNO DI CORSA

PROGRAMMA 2022

CAMMINIAMO INSIEME

AGGIORNATI SEMPRE

PILLOLE DI MOVIMENTO