Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Area sport e giochi tradizionali

CHI SIAMO

Area Sport e Giochi Tradizionali

I tre settore crescono all’interno della Lega Nazionale Sport e Giochi Tradizionali, nata nel dicembre 1990 ad Orvieto con 4 discipline e 2000 tesserati conta ora ben 44 discipline con oltre 15000 tesserati.

Settore Biliardino
Rinato negli ultimi tre anni, questo settore sta lentamente ma costantemente allargandosi e punta tutta la sua attività e interesse nella disputa di un Campionato Provinciale che nella stagione 2006/07 coinvolge un numero di Bar e Circoli di tutto rispetto.

Questo gioco tradizionale e di lunga data, ma mai scemato nell’interesse della gente, semplice nella sua effettuazione, con aspetti di solidarietà evidente nel battersi come “squadre“, affascina ancora e il tifo nei locali, al momento della disputa del Torneo, è sempre di tutto rispetto.

L’attività viene direttamente gestita dal Comitato Provinciale.

Settore giochi popolari

Cerchiamo di essere l'anello di congiunzione tra lo sport popolare e lo sport per tutti, tra le generazioni più mature e quelle più giovani.
Ci piace scoprire e valorizzare le tradizioni popolari, le culture seminascoste dei mille campanili della nostra penisola, il gioco di strada, povero, fatto di oggetti riciclati di uso quotidiano. Se nella vostra città, in un qualche angolo del nord o del sud, c'è chi continua a coltivare giochi antichi, quelli tramandati oralmente dagli anziani ai bambini, oppure chi ama inventarne di nuovi, ha trovato nel settori giochi popolari UISP una nuova casa piena di amici e può mettersi al più presto in contatto con noi.
Tra i “giochi” si annoverano: aquiloni, birilli, corsa nelle carrette, freccette, ruzzola, tamburello, piantachiodi, tiro alla fune e tante altre attività e giochi della tradizione popolare.

Settore modellismo

La pratica dell’automodellismo è la più economica nel vasto panorama motoristico, ma non per questo la meno avanzata tecnologicamente. Appartengono a questo Settore tutti i modelli che, nella dovuta scala, rappresentano ciò che è nella realtà. I modelli si distinguono principalmente per motorizzazione, scala di riproduzione e terreno di impiego.
La motorizzazione può essere elettrica o a scoppio.
I modellisti potranno imparare a conoscere le caratteristiche dei motori elettrici, dei 2 tempi a scoppio, dei freni a disco e dei cambi automatici non tralasciando i differenziali, le trasmissioni su 2 e 4 ruote motrici, ma soprattutto potranno anche familiarizzare coi principi fondamentali delle regolazioni elettroniche di tutti i tipi, la messa a punto di un assetto con sospensioni molto avanzate.

L’attività del settore si concentra sulla motorizzazione elettrica, sia on road che off road. Questi modellini non necessitano di conoscenze motoristiche avanzate, anche se l’elettronica la fa da padrone, e sono quindi ideali per cominciare, e per questo sono i più diffusi soprattutto fra i più giovani.
Non avendo emissioni particolari sono indicati anche per un’attività indoor, ossia in palestra nel periodo invernale.

ON road
Si corre su apposite piste asfaltate, piazzali, oppure aree con fondo in cemento.
Nell’attività indoor viene utilizzato anche il pavimento sintetico delle palestre oppure lo si ricopre con moquettes.

OFF road
Si corre su piste in erba, sabbia, terra o sterrato, nell’attività indoor vengono aggiunti salti ed ostacoli artificiali.

 

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

RESPONSABILE OPERATIVO

Federico Bonacini

INFO

Telefono 0522 267210
Emailareasgt@uispre.it

Il sito è attualmente in fase di aggiornamento. Alcune sezioni potrebbero essere incomplete. Ci scusiamo per il disagio. 

SCUOLA MTB RAGAZZI

Scuola MTB

GITE E SOGGIORNI PER I SOCI

GRUPPI DI CAMMINO

BIBLIOTECA

CONSULENZA PER LE ASD