Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Un calcio alle differenze con un torneo di calcio a 5 unificato

Domenica a Rivalta la Polisportiva Borzanese organizza un torneo per disabili e normodotati e presenta la nuova squadra RÈSS – Reggio Emilia Special Soccer

ufficio stampa

 

Reggio Emilia – Il panorama calcistico reggiano si arricchisce con una nuova squadra nata da una costola della Polisportiva Borzanese e fortemente voluta da Daniele Braglia, atleta della nazionale di calcio a 7 per celebrolesi e oggi in prima linea nella promozione dello sport per disabili.

Si chiama “RÈSS – Reggio Emilia Special Soccer” ed è una delle quattro squadre che domenica 14 aprile parteciperà alla seconda edizione del torneo di calcio a 5 intitolato “Città di Reggio Emilia”, che coinvolge atleti disabili e normodotati per dare “un calcio alle differenze”, come recita lo slogan dell’evento sportivo promosso in collaborazione con Uisp e con il patrocinio dalla Fondazione Per lo sport.

“Con Rèss Reggio Emilia special soccer – spiega Daniele Braglia parlando della nuova squadra – vogliamo dare l’opportunità a ragazzi e persone con disabilità fisiche e mentali di giocare a calcio e divertirsi e di farlo in una situazione di parità, in cui tutti hanno qualcosa da ricevere e da insegnare sul campo. Crediamo che si tratti di un’opportunità per tutti, anche per i normodotati, per riscoprire il valore del fair play e delle diverse abilità”.

Tra i progetti futuri della Borzanese ci sono infatti una scuola calcio per ragazzi con disabilità e un campionato unificato con atleti disabili e normodotati (per info respecialsoccer@gmail.com). Al torneo, che si svolgerà dalle 9:30 alle 12:30 nella nuova palestra di Rivalta (RE), coinvolge altre tre squadre: Fuorigioco Onlus di Canneto sull’Oglio, A.S.D. Calcio Veneto F.D. di Padova e il Real Cacciola di Scandiano.

PROPOSTE 2019

GRUPPI DI CAMMINO A REGGIO E PROVINCIA

TENNIS REGGIO EMILIA

CORSA & DINTORNI

 

CONSULENZA PER LE ASD

NEWSLETTER