Comitato Territoriale

Rimini

Un socio è per sempre. Come i diamanti...

Ho ricevuto qualche telefonata, in questi giorni di rinnovo affiliazione, per avere informazioni su come fare con il modulo di adesione dei nuovi soci alla società sportiva...

Avete presente?

Sto parlando di quel modulo con cui un nuovo socio chiede di diventare, appunto, socio della vostra società, e che il vostro Consiglio Direttivo deve approvare. Se non sapete di cosa stia parlando, forse è bene che mi diate una telefonata in ufficio; per chi invece sa di cosa sto parlando, ho un paio di chiarimenti da dare. In ogni caso, la procedura di ammissione soci è scritta nei vostri statuti, ed è più o meno questa:

  1.  il nuovo socio chiede per iscritto di entrare a far parte dell'ASD;
  2.  il Consiglio Direttivo si riunisce ed accetta il nuovo socio. Da quel momento il socio entra a far parte dell'ASD. Per ovviare alle riunioni del Consiglio, potete fare una riunione a inizio stagione in cui deliberate l'accettazione disgiunta da parte di tutti i membri del direttivo qui. In questo modo, quando il nuovo socio scrive la richiesta, il primo membro del direttivo presente può firmare per accettazione, senza doversi riunire ogni due giorni.

Non so se avete notato che ho sempre scritto "nuovo socio". Molti non lo sanno, e pensano che i nuovi soci coincidano con i nuovi iscritti dell'anno sportivo. Il nuovo socio è invece colui che non si è mai iscritto all'associazione, o si è iscritto ma è stato poi escluso negli anni successivi, perdendo la qualifica di socio.

Cosa significa?

  1.  non dovete far compilare il modulo tutti gli anni, ma solo la prima volta che una persona chiede di diventare socio;
  2. quel nuovo socio diventa socio a tutti gli effetti e resta tale fino a che non lo cacciate fuori dall'ASD con delibera del Consiglio. La procedura di esclusione dei soci è nel vostro statuto, ed è chiarissima: il socio perde la sua qualifica quando muore, si dimette o viene escluso con delibera del Consiglio Direttivo per morosità (non ha pagato la quota annuale) o cattivo comportamento. Capito? "...con delibera del Consiglio Direttivo...". Quindi chi non si iscrive l'anno successivo è ancora socio e tale resta indefinitamente, se non lo escludete voi.

Cosa significa?

Che se si reiscrive qualche anno dopo, non deve rifare il modulo; che dovete invitarlo alle assemblee (anche se non ha diritto di voto perchè non ha pagato la quota annuale).

La sto vedendo, la faccia di qualcuno di voi. Soprattutto di chi ha società storiche, magari fondate 25 anni fa, che scopre oggi che quel bambino di sei anni che ha fatto il corso nel lontano 1994 lo doveva  invitare a tutte le assemblee dal 1995 ad oggi (sì, anche i minorenni vanno invitati...), perché non sapeva che per togliergli la qualifica di socio (e quindi il lungo elenco di diritti e doveri che i soci hanno da statuto) doveva fare un verbale di Consiglio Direttivo.

Il mio consiglio è semplice: a novembre, fate un bel Consiglio Direttivo in cui discutete l'esclusione di tutti i soci che non hanno versato la quota di adesione 2019/20.

Altrimenti, un socio è (quasi) per sempre. Come i diamanti... Un socio è per sempre! come i diamanti...

 

 

 

PS: la privacy... di solito la privacy si firma una sola volta. Comunque quando consegnate la tesserina UISP al socio, le scritte fitte fitte che trovate su uno dei lati è appunto la privacy. C'è anche uno spazietto da
far firmare al socio. Così non dovete consumare altra carta e siete in regola con le norme europee del GDPR..

 

Iuri

 

Newsletter

Movimenti coraggiosi