Progetti

EYESS

European Youth Engaging in Solidarity and Sport

 

 

Durata: 24 mesi, (1 gennaio 2019 – 31 dicembre 2020)

Territorio d'intervento: Il progetto ha valenza internazionale, e si svolge, oltre che in Italia, in Ungheria, Grecia, Danimarca, Austria

Proponente / Coordinatore: Uisp, Unione Italiana Sport per Tutti, Italia

Partners:

  • Associazione Ares 2.0 (Italia)
  • BAIS -  Budapesti Egyesület a Nemzetközi Sportért (Ungheria)
  • Horizon Service Società Cooperativa Sociale (Italia)
  • Università degli Studi di Roma La Sapienza (Italia)
  • TEI - Technologiko Ekpaideftiko Idryma Dytikis Elladas (Grecia)
  • Gymnastikhoejskolen i Ollerup (Danimarca)
  • VIDC - Wiener Institut Fur Internationalen Dialog Und Zusammena (Austria).

 

Ente finanziatore: UE Erasmus + Sport Collaborative Partnership 2018

eu_flag_co_funded_pos_[rgb]_right_2

 

SINTESI:

Il razzismo e la discriminazione sono ad oggi alcune delle tematiche più rilevanti nel panorama  europeo e mondiale. Nonostante delle politiche nazionali spesso molto distanti, organizzazioni non governative, federazioni sportive e università di cinque paesi europei  si impegnano insieme nel progetto European Youth Engaging in Solidarity and Sport (EYESS) fondato sulla volontà di combattere il razzismo e incoraggiare l’integrazione sociale attraverso la pratica di discipline sportive.

20 giovani provenienti dall’Italia, dalla Grecia, dall’Ungheria, dall’Austria e dalla Danimarca parteciperanno ai Mondiali Antirazzisti, dove prenderanno parte ad una sessione di apprendimento teorico riguardante l’organizzazione di un tale evento, con un focus specifico sulla metodologia utilizzata. Il successo dei Mondiali Antirazzisti è dato principalmente dalla capacità di costruire, nel corso degli anni, un network internazionale proficuo e fertile attivo nella lotta al il razzismo e ad ogni tipo di discriminazione.

Nella fase successiva del progetto EYESS, i ragazzi dovranno replicare i “Mondiali Antirazzisti” nei 5 paesi partner. Adattando la lezione appresa alle loro specifiche realtà, le buone pratiche raccolte durante i Mondiali Antirazzisti garantiranno una solida base dalla quale partire per riproporre quel tipo di manifestazione, adattandola alle necessità delle zone in cui verranno messi in scena. Le attività avranno come focus generale la solidarietà e l’integrazione sociale dei migranti attraverso lo sport.

Il progetto sarà analizzato dal Dipartimento di Comunicazione e di Ricerca Sociale dell’Università Sapienza di Roma, che esaminerà l’impatto sui partecipanti, sulle organizzazioni e sull’ambiente esterno durante e successivamente lo svolgimento del progetto

 

Web site:

News:   

Gallery:

Social:  

 

 

 

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it