Progetti

Grassroot Sport Diplomacy

Durata del progetto: 24 mesi, Inizio: 1 gennaio 2018-31 dicembre 2019. 

ProponentI: ISCA-International sport and culture association

Partner:

  • Segreteria di Stato ungherese per lo SportIstituto
  • per la Gioventù e lo Sport del Portogallo,Comitato Olimpico Nazionale e l
  • a Confederazione Sportiva della Danimarca,
  • UBAE-Unione di associazioni sportive di Barcellona
  • Uisp
  • European Observatory of Sport and Employement,
  • Think Tank Sport and Citizenship
  • French Institute for International and strategic studies della Francia
  • SESC (Social Service of Commerce) del Brasile ​

 SINTESI:
La portata dello sport di base nelle società europee evidenzia la forza dei valori europei e del civismo dei cittadini dell'Unione. Promuovere lo sport di base a livello internazionale consente di aumentare il riconoscimento del suo ruolo e dunque la sua posizione nelle agende politiche nazionali. Il potenziale diplomatico dello sport di base è uno strumento che viene sempre più utilizzato dai governi nazionali costantemente impegnati a creare nuovi legami internazionali. Dall’altra parte le relazioni internazionali possono anche essere al servizio dello sport di base, compresa la condivisione di buone pratiche e tendenze. Questo è il concetto alla base del progetto Grassroots Sport Diplomacy, che mira a favorire il riconoscimento del ruolo dello sport di base nelle relazioni internazionali.

OBIETTIVI:
Qual è il ruolo dello sport e della società civile nelle relazioni internazionali? intorno a questa domanda ruota questo progetto che ha per obiettivo la creazione di attività e azioni affinchè lo sport di base riesca ad assumere un ruolo rilevante nell'agenda politica dei vari governi(a tutti i livelli). Grassroots Sport Diplomacy (Diplomazia dello Sport di Base) è un concetto che può avere un ruolo rilevante per favorire il riconoscimento del valore dello sport di base e il suo ruolo nello sviluppo di relazioni con: l’Unione Europea e gli altri organismi Europei; governi nazionali e agenzie governative nazionali e ONG nazionali e altre parti interessate nello sport di base.Il progetto si rivolgerà a tutti e tre i gruppi di soggetti interessati, nella convinzione che come parte della diplomazia pubblica, la componente della società civile tra cui lo sport di base risulta essenziale per la credibilità e il successo

 RUOLO SPECIFICO DELL'UISP E AZIONI DEL PROGETTO
Sulla base dell'esperienza consolidata della UISP in campo internazionale e soprattutto nella costruzione di occasioni di dialogo tra i popoli attraverso iniziative ed eventi, si vuole contribuire all'elaborazione di un'efficace descrizione di cosa sia  la Diplomazia esercitata dallo sport di Base, la sua potenzialità nel favorire il dialogo, le relazioni internazionali e nello specifico tra Unione Europea e il resto del mondo.
Tra le azioni:

  • Organizzazione in Italia del 4° meeting internazionale previsto in aprile 2019
  • elaborazione degli Intellectual Output in collaborazione con UBAE sulle Pilot Actions (7 in tutto). Si tratta di elaborare i contenuti e suggerire le linee guida per descrivere cosa può essere un'azione Diplomatica dello sport di Base e poi in collaborazione con gli altri partner ai vari livelli, individuare le 7 azioni pilota e accompagnare i soggetti che verranno scelti nella realizzazione. Le azioni previste sono Action Weeks (Rete FARE), Mondiali Antirazzisti e Vivicittà in Libano.


 

 

 

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE