Progetti

Active Voice: promozione della salute attraverso lo sport

Si è tenuto oggi a Matera il convegno sulle Politiche per la promozione dell'attività motoria nelle città. Parlano R. Chiodo e M. Menzano

Giovedì 31 maggio si è tenuta a Matera, presso l’Auditorium del presidio ospedaliero Madonna delle Grazie, la tavola rotonda internazionale “Active Voice – Dalle Strategie sull’attività fisica dell’OMS alle Politiche per la città”. ActiveVoice è un progetto realizzato con il sostegno finanziario della Commissione Europea. In questa occasione sono state presentate le attività di Uisp Basilicata “Open Playful Space” e “Pedibus”, come esempi di buone pratiche per l’efficace promozione dell’attività fisica. A due anni dall’adozione delle Strategie per l’attività fisica dell’OMS Europa e in vista dall’approvazione del relativo Piano d’azione previsto per il maggio del 2018, il confronto, partendo dalla presentazione di buone pratiche nazionali ed internazionali, intende promuovere la  realizzazione di una delle principali indicazioni nelle Strategie OMS: creare dinamiche trasversali e intersettoriali per un efficace promozione dell’attività fisica.

“Questa nuova tappa del progetto Active Voice è molto importante – commenta Raffaella Chiodo, coordinatrice Uisp del progetto – sono intervenuti diversi relatori in rappresentanza di istituzioni, sistema sanitario, associazioni sportive, Comune e Regione. La riflessione è stata molto utile anche per approfondire e capire cosa sia il GAPPA-Piano d'azione globale per l'attività fisica, che sarà presentato ufficialmente a Lisbona il 4 giugno. È stata molto gradita anche la presenza della Fondazione Matera 2019, con il presidente Salvatore Adduce, che ha descritto il collegamento tra Active Voice e Matera 2019, che coinvolge l’Uisp con l’obiettivo di legare cultura e movimento e illustrare come la cultura del movimento possa aiutarci a trasformare i cittadini europei in cittadini più attivi. La presenza di rappresentanti del ministero della Salute e della direzione della prevenzione sanitaria ha permesso di capire quanto siano direttamente impegnati nella realizzazione di questo nuovo piano internazionale. Questa è stata una tappa importante del progetto Active Voice che sicuramente darà un contributo a tutto il resto del progetto a livello italiano e anche a livello europeo”.

GUARDA IL VIDEO dal convegno Active Voice

Maria Teresa Menzano, del ministero della Salute – Direzione generale della Prevenzione sanitaria, non ha potuto essere presente a Matera ma ha inviato un contributo video in cui evidenzia che i temi della promozione dell’attività fisica e della rigenerazione urbana, affrontati nel convegno, sono fondamentali nelle strategie di sanità pubblica e fortemente interconnessi. GUARDA IL VIDEO

“Una buona pianificazione dell’assetto urbano, il miglioramento della circolazione urbanistica, la riqualificazione di zone degradate e la creazione di spazi verdi, percorsi ciclabili o circuiti casa scuola sicuri, sono cose semplici ma anche molto efficaci, sia per la promozione dell’attività fisica che per la sostenibilità ambientale e per contrastare alcune patologie, in particolare le malattie croniche non trasmissibili - afferma Maria Teresa Menzano - Il programma Guadagnare salute del ministero della Sanità, nato nel 2007, è una strategia globale di contrasto delle malattie croniche, la sua novità è l’approccio intersettoriale, che ci consente di agire sia sullo stile di vita individuale sia sugli ambienti di vita e di lavoro. La promozione dell’attività fisica è fondamentale ma richiede, accanto al sistema sanitario, il coinvolgimento di altri settori, come scuola, sport, pianificazione urbanistica e finanza. È necessario lavorare insieme per mettere in atto interventi strutturati e coordinati e per diffondere l’importanza di una cultura del movimento, anche nelle fasce svantaggiate della popolazione. Abbiamo promosso, tra gli altri, un Tavolo di lavoro per la stesura di un documento di indirizzo sulla promozione dell’attività fisica, di cui anche l’Uisp è parte. Il documento sarà poi a disposizione degli stakeholder che intervengono nella salute e nello sport, per mettere in campo nuovi interventi efficaci e condivisi”.

 

Sono intervenuti: Gaetano Annese, direttore sanitario Ospedali di Matera e Policoro; Roberto Cifarelli, assessore alle politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca Regione Basilicata; Raffaello De Ruggieri, sindaco di Matera; Salvatore Adduce, presidente Fondazione Matera-Basilicata 2019; Maria Teresa Menzano, ministero della Salute – Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria; Carmela Bagnato, ASM Matera - responsabile SSD Nutrizione clinica e dietologia; Carlo Balestri, ISCA International Sport and Culture Association; Ariane Bieou, Fondazione Matera-Basilicata 2019; Rita Orlando, Open Design School - Fondazione Matera-Basilicata 2019; Pawlu Mizzi, Valletta 2018 Foundation; Rosaria Cancelliere, MIUR Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ambito Territoriale di Matera; Leopoldo Desiderio, CONI Comitato Regionale Basilicata; Michele Di Gioia, presidente Uisp Basilicata; Pino Annunziata, Consulente ufficio regionale OMS per l’Europa. Moderatrice: Raffaella Chiodo Karpinsky, coordinatrice Uisp ActiveVoice.

Esperienze di buone pratiche: Magdalena Badeva – BG Be Active - Plovdiv (Bulgaria) – “MoveMent Spaces”; Cynthia Debono – MOVE – Valletta (Malta) – “In Between Buildings – Cities for Young People”; Tommaso Iori – responsabile Uisp Nazionale del progetto“Open Space”. (A cura di Elena Fiorani)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE