Progetti

GRASSROOTS SPORT DIPLOMACY

Durata: 24 mesi: 01 Gennaio 2018 - 31 Dicembrer 2019

Territorio di intervento: Il progetto ha una dimensione internazionale ed europea.

Proponente/Coordinatore: ISCA-International Sport and Culture Association

Partners:

  • Uisp - Unione Italiana Sport per Tutti, Italia
  • State Secretariat of Sports, Ungheria
  • Portuguese Institute for Sport and Youth, Portogallo
  • European Observatory of Sport and Employment (EOSE)
  • Think Tank Sport and Citizenship
  • The French Institute for International and Strategic Studies (IRIS)
  • National Olympic Committee and Sport Confederation of Denmark
  • Unio Barcelonina d'Associacions Esportives (Ubae), Catalonia, Spagna
  • SESC, social service of commerce, Brasile

 

Ente finanziatore: UE Erasmus + Sport Collaborative Partnership 2017

 

SINTESI:

 

La portata dello sport di base nelle società europee evidenzia la forza dei valori europei e del civismo dei cittadini dell'Unione. Promuovere lo sport di base a livello internazionale consente di aumentare il riconoscimento del suo ruolo e dunque la sua posizione nelle agende politiche nazionali.

Il potenziale diplomatico dello sport di base è uno strumento sempre più utilizzato dai governi nazionali, costantemente impegnato nella creazione di nuove relazioni internazionali. Le relazioni internazionali possono anche servire lo sport di base, compresa la condivisione di buone pratiche e tendenze.

Questo è il concetto alla base del progetto Grassroots Sport Diplomacy, che mira a promuovere la partecipazione sportiva di base diventando un argomento di rilevanza nelle relazioni politiche tra governi e nazioni.

 

OBIETTIVI:

L'obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare le basi necessarie per un ruolo qualificato e sistematico dello sport di base nelle relazioni internazionali, al fine di migliorare la partecipazione nello sport di base.

Il progetto ruota attorno alla questione di quale sia il ruolo dello sport e della società civile nelle relazioni internazionali e prevede l'implementazione di attività e azioni volte a consentire allo sport di base di assumere un ruolo importante nelle agende politiche dei vari governi (a tutti i livelli).

La diplomazia sportiva di base è un concetto che può svolgere un ruolo importante nel favorire il riconoscimento del valore dello sport di base e il suo ruolo nello sviluppo delle relazioni con: l'Unione europea e altri organismi europei; governi nazionali e agenzie governative nazionali; ONG nazionali e altri stakeholders nel campo dello sport di base.

Il progetto si rivolge a tutti e tre i gruppi di parti interessate (istituzioni europee, governi nazionali e società civile) nella convinzione che, come parte della diplomazia pubblica, la componente della società civile - incluso lo sport di base - sia essenziale per la sua credibilità e il suo successo.

 

AZIONI PROGETTUALI E RUOLO DELL'UISP:

Nell'ambito del progetto Uisp si è occupata delle seguenti componenti:

  • Organizzazione in Italia del 4 ° meeting internazionale previsto per aprile 2019
  • Produzione, in collaborazione con UBAE, di Output intellettuali su 7 azioni pilota. Il lavoro di elaborazione dei contenuti e delle linee guida per descrivere ciò che può essere un'azione diplomatica dello sport di base e quindi - in collaborazione con gli altri partner a vari livelli - identificazione di 7 azioni pilota e accompagnamento dei soggetti interessati per la loro realizzazione. Le azioni scelte sono: Action Weeks (FARE Network), Mondiali Antirazzisti - Coppa del mondo antirazzista e Vivicittà in Libano (Uisp).

 

Website: https://diplomacy.isca.org/

Moduli e-learning: https://learn.isca.org/courses/grassroots-sport-diplomacy/

News:

 

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it