Progetti

"Percorsi Indysciplinati" Uisp: evento finale a Trieste

Nella città friulana il progetto si è concentrato su parkour, break dance e giocoleria. Sabato 17 maggio la festa dei ragazzi
Il progetto nazionale Uisp ”Percorsi Indysciplinati”, finanziato dalla legge 383 del 2000, si pone come obiettivo la lotta alla sedentarietà e all’abbandono della pratica sportiva tradizionale, problemi molto comuni tra gli adolescenti. A Trieste, una delle dieci città coinvolte nel progetto, l’attività si è svolta in due fasi: una di promozione nelle scuole ed una con appuntamenti pomeridiani.
“Abbiamo lanciato la nostra proposta a tutti gli istituti superiori e quattro scuole hanno aderito al progetto - racconta Giulia Stacul, coordinatrice locale del progetto - In ognuna di queste abbiamo organizzato una giornata di presentazione del progetto, coadiuvati dai professori di educazione fisica: i docenti sono stati molto collaborativi, cercando di coinvolgere i ragazzi che non praticano attività sportiva. Dalla prima settimana di gennaio siamo partiti con la fase extrascolastica del progetto, che si è concentrata su parkour, giocoleria e break dance”.
Il programma prevedeva un appuntamento settimanale in cui praticare una o più delle attività proposte, in laboratori di un’ora e mezzo ciascuno. Le attività si sono svolte presso le strutture del Polo di aggregazione giovanile “Toti”, per la break dance, del ricreatorio comunale “Ricceri” per la giocoleria, e in varie piazze della città per il parkour. “I ragazzi sono motivati e contenti - continua Stacul - giocoleria è la disciplina che è partita più lentamente ma poi si è creato un gruppo numeroso e entusiasta. Parkour e break dance sono andate bene ma, essendo più impegnative a livello fisico, hanno provocato un po’ più di timori”.

“L’evento finale del progetto si terrà sabato 17 maggio, a partire dalle ore 16, nel giardino storico San Michele, messo a disposizione dall’Associazione culturale AnDanDes - conclude Giulia Stacul - In apertura ci sarà un’esibizione delle tre discipline in un'unica coreografia, successivamente tutti potranno provare le attività e mettersi in gioco, guidati dai ragazzi stessi e dai loro giovani istruttori. Un’opportunità per tutti di conoscere delle attività motorie non tradizionali in un contesto di divertimento, amicizia e collaborazione”.
Diversi momenti dell'evento finale saranno rivolti alla promozione di attività destrutturate tra i giovani del posto, nell'ambito del progetto Uisp "Più forti, ragazzi!".

Altri appuntamenti con gli eventi finali di “Percorsi Indysciplinati” sono previsti sabato 17 maggio a Reggio Emilia, Padova a Pisa e domenica 18 maggio a Barletta. Venerdì 23 maggio sarà il turno di Lanusei (Og) e sabato 24 di Torino. (E.F.)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it