Progetti

Riskio, la salute in gioco

Ambito territoriale di intervento
Il progetto è di portata nazionale, e verrà realizzato nelle a Ravenna, la Spezia, Lodi, Avola, Grosseto, Bolzano, Rovigo e in Val di Susa

Durata: 24 mesi (luglio 2017 – giugno 2019)
Ente proponente: Uisp
Comitati coinvolti: Ravenna Lugo, La Spezia Valdimagra, Lodi, Vallesusa, Iblei, Grosseto, Bolzano, Rovigo  
Finanziamento: Ministero della Salute, programma di ricerca e di formazione/informazione 2016 sui farmaci, sulle sostanze e pratiche mediche utilizzabili a fini di doping e per la tutela della salute nelle attività sportive

SINTESI
Riskio mette a frutto l’esperienza pregressa dell’Uisp in tema di doping e inquinamento farmacologico introducendo però delle innovazioni nella sperimentazione. Pur riproponendo la formula dei laboratori sperimentali nelle scuole verrà introdotta una innovazione di processo attraverso un nuovo strumento formativo/informativo, un gioco da tavolo, e il metodo di apprendimento del learning by doing. Il gioco, frutto del lavoro di co-progettazione dei ragazzi, costituirà uno strumento di apprendimento innovativo e permetterà di consolidare le conoscenze dei ragazzi proprio attraverso il fare: inventando domande, formulando le risposte e attraverso le simulazioni di gioco, gli studenti interiorizzano, applicano e allo stesso tempo verificano le nuove conoscenze e skills acquisite. Il gioco potrà variare localmente nella sua realizzazione grafico-materiale ma si baserà su un pacchetto di conoscenze omogenee e linee guida prestabilite. Una learning App raccoglierà i materiali prodotti nelle precedenti campagne Uisp contro il doping (video, canzoni, fumetti) insieme alle domande/quiz ideate dagli studenti con i giochi da tavolo. I giochi saranno infine presentati ad una fiera del gioco, dove verrà allestito uno stand. La campagna vedrà coinvolti, in 2 anni, circa 640 studenti di 1° e 2° media di 8 città.

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI
Aumentare, attraverso la realizzazione di una campagna formativo/informativa ideata dai giovani per i giovani (peer education), il bagaglio informativo e il grado di consapevolezza di ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di 1° grado sul rischio dell’uso di farmaci, sostanze e pratiche mediche a fini di doping e sull’importanza della tutela della salute nelle attività sportive e di sani stili di vita quotidiani. 

AZIONI E METODOLOGIA
- Realizzazione della App: la App raccoglierà tutte le esperienze pregresse della Uisp sul tema, e costituirà una banca dati con informazioni e notizie sulle diverse aree tematiche relative al doping
-  Workshop formativo di due giorni con la partecipazione dei responsabili territoriali e degli educatori Uisp che poi formeranno i ragazzi.
-  Laboratori sperimentali nelle 8 città coinvolte, con incontri in orario scolastico e extrascolastico, per l’ideazione e la costruzione del gioco da tavolo
-  Promozione della campagna e pubblicizzazione del progetto attraverso i canali di comunicazione e social network.
- Allestimento stand Uisp presso una Fiera del gioco con la presentazione e illustrazione  da parte dei ragazzi degli 8 giochi da tavolo realizzati con il progetto.

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE