Progetti

Sport welcomes refugees a Losanna per parlare di inclusione

Giovedì 8 novembre si è tenuto il Responsiball Forum 2018. Il focus di quest’anno era sullo sport, in particolare il calcio, per i rifugiati. Parla L. Mousa

Responsiball è il network europeo che organizza ogni anno un forum dedicato alla responsabilità sociale all’interno del mondo del calcio internazionale, proponendo il football come strumento di intervento sociale. L’edizione 2018 del Forum si è svolta a Losanna giovedì 8 novembre, e vi hanno partecipato associazioni, ong, federazioni di calcio di diversi paesi, il Cio, la Uefa, l’Unhcr-Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati e tante altre realtà che si occupano di calcio a vari livelli. Tra gli invitati c’era anche il progetto europeo Sport welcomes refugees, di cui l’Uisp è partner.

“Gli interventi della giornata sono stati orientati a descrivere la presenza dei rifugiati sul territorio europeo e gli interventi messi in campo dal sistema sportivo, il calcio in particolare - dice Layla Mousa, referente Uisp del progetto Sport welcomes refugees e della rete Spin-sport inclusion network, di cui Uisp è partner – in particolare Unhcr ha evidenziato che nel 2018 sono diminuiti gli arrivi di rifugiati in Europa, e come sia sbagliato quindi parlare di crisi legata all’immigrazione. La maggior parte dei richiedenti asilo arrivano, infatti, in altri paesi, come la Turchia. Unhcr, Terre des hommes e Cio hanno presentato un toolkit realizzato insieme che contiene strumenti utili per operare con i rifugiati attraverso lo sport, in contesti di accoglienza come i campi profughi nelle zone di confine con territori di guerra. Questo strumento è già utilizzato in Giordania e Egitto. Sono state poi esposte buone pratiche ed iniziative che servono ad utilizzare lo sport come strumento di protezione e inclusione di rifugiati e richiedenti asilo”.

Il progetto Sport welcomes refugees è stato protagonista del workshop su sport di base e rifugiati: è stata presentata l’esperienza del progetto, ed è stata lanciata la conferenza finale del progetto, che si terrà a Lisbona il 23 e 24 novembre. (Elena Fiorani)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE