Progetti

Welcome - Mondiali Antirazzisti in Tour

AMBITO TERRITORIALE DI INTERVENTO

Il progetto ha valenza Nazionale. Le iniziative previste si svolgeranno in 7 Regioni:

  • 1.BASILICATA: Matera     
  • 2.EMILIA ROMAGNA: Bosco Albergati
  • 3.LOMBARDIA: Como
  • 4.PUGLIA: Martina Franca
  • 5.SARDEGNA: Cagliari
  • 6. TOSCANA: Prato
  • 7.TRENTINO ALTO ADIGE: Trento

Durata: 11 mesi
Ente proponente
: UISP – Unione Italiana Sport Per tutti
Finanziamento: Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento Pari Opportunità

SINTESI

Il progetto si configura come un intervento di contrasto e prevenzione delle discriminazioni attraverso la promozione di attività educative, culturali, artistiche, sportive e prevede la realizzazione di 6 edizioni di “Mondiali Antirazzisti Locali” - tappe di avvicinamento ai Mondiali Antirazzisti, tradizionale manifestazione di sport interetnico organizzata ogni anno dalla UISP - nelle città di Matera, Martina Franca, Trento, Como, Cagliari e Prato e l’organizzazione di due edizioni dei “Mondiali Antirazzisti”. Accanto alla tradizionale manifestazione di Bosco Albergati (Castelfranco Emilia - MO) giunta alla sua XXI edizione, infatti, verrà organizzata una prima edizione sperimentale dei Mondiali Antirazzisti al sud, a Matera.  Un lavoro di networking e sensibilizzazione a livello territoriale mirerà a favorire l’ampia partecipazione di cittadini migranti di prima e seconda generazione, rifugiati e richiedenti asilo e a costruire un dialogo costruttivo con le istituzioni locali, i centri di accoglienza e le associazioni di migranti e/o di volontariato per avviare o rafforzare sinergie locali sul tema dell’integrazione e della lotta contro ogni forma di discriminazione. Trasversalmente verrà condotta una costante azione di promozione e comunicazione (newsletter, sito e social networks della UISP e dei partner) volta a sensibilizzare il grande pubblico e le comunità di riferimento dei territori coinvolti sui temi in oggetto.

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

Obiettivo generale

Favorire l'inclusione sociale dei giovani stranieri di prima e seconda generazione, rifugiati e richiedenti asilo, e promuovere il dialogo interculturale e il confronto, l'incontro e lo scambio fra giovani stranieri e italiani, attraverso la creazione di spazi, momenti e occasioni di socialità sportiva interetnica e la partecipazione ad iniziative di sensibilizzazione.

 Obiettivi specifici

  • promuovere lo strumento dello sport come motore di integrazione e di diffusione della cultura dell’accoglienza delle diversità, grazie al suo ruolo educativo insito nell’insegnamento sportivo stesso: le regole di gioco, il rispetto dell’avversario, l’importanza del gioco di gruppo;
  • favorire la partecipazione di giovani migranti di prima e seconda generazione, rifugiati e richiedenti asilo ad iniziative e manifestazioni sportive, culturali e di sensibilizzazione sul territorio;
  • promuovere le pari opportunità di accesso alle iniziative educative, culturali, artistiche e sportive del territorio tra le diversità (di genere, di confessione religiosa, di provenienza, di appartenenza etnico-razziale, di orientamento sessuale);
  • sensibilizzare il pubblico e le comunità dei territori coinvolti sul tema dell’integrazione e della lotta contro ogni forma di discriminazione;
  • attivare reti e aprire un dialogo costruttivo con le istituzioni locali, i centri di accoglienza e le associazioni di migranti e/o di volontariato per avviare o rafforzare sinergie locali sul tema della lotta contro ogni forma di discriminazione e promuovere lo strumento dello sport come motore di integrazione.

Risultati attesi

Risultati di breve periodo

1 - Aumento del livello e della qualità di inclusione tra migranti/rifugiati/richiedenti asilo e cittadini italiani nelle comunità oggetto di intervento;

2 - Sensibilizzazione del grande pubblico e delle comunità locali oggetto di intervento sui temi dell’integrazione e della lotta ad ogni forma di discriminazione;

3 - Aumento del numero e delle opportunità di accesso (su una base paritaria e senza discriminazioni di genere, di confessione religiosa, di provenienza, di appartenenza etnico-raziale,  di orientamento sessuale) ad iniziative sportive e culturali rivolte ai giovani migranti di prima e seconda generazione, rifugiati e richiedenti asilo e volte a favorire processi di integrazione sul territorio;

4 - Aumento delle forme di collaborazione tra e con gli stakeholders del territorio (istituzioni locali, centri di accoglienza, associazioni di migranti e/o di volontariato) per la promozione di iniziative e politiche locali di lotta contro ogni forma di discriminazione e promozione delle pari opportunità di accesso ai diritti di cittadinanza basate sulla metodologia dello sport, proposta e consolidata dalla Uisp.

Risultati di lungo periodo

Gemmazione/replicabilità dell’esperienza dei Mondiali Antirazzisti Locali in altre località; Radicamento dell’esperienza dei Mondiali Antirazzisti a Matera (edizioni successive).

AZIONI E METODOLOGIA
Il progetto prevede l'organizzazione di 6 edizioni locali dei Mondiali Antirazzisti, nelle città di Cagliari, Como, Matera, Martina Franca, Prato e Trento, che coinvolgeranno le comunità dei migranti presenti sul territorio; di una edizione dei Mondiali Antirazzisti al Nord, nella località di Bosco Albergati, sede tradizionale dei Mondiali Uisp e di una edizione dei Mondiali Antirazzisti al Sud, nella città di Matera, e che sarà l'ultima attività pubblica del progetto. 

Durante l'incontro di avvio progetto i coordinatori locali e gli operatori verranno formati su come organizzare un evento in "stile Mondiali Antirazzisti", con particolare attenzione al coinvolgimento dei gruppi e alla parte di promozione e comunicazione dell'evento.

PARTNER DEL PROGETTO

Su ogni territorio i Comitati Locali Uisp potranno avvalersi della collaborazione di diversi partner, che parteciperanno alle varie attività di progetto e ne condivideranno obiettivi e contenuti. In particolare:

Società Cooperativa Sociale Il Sicomoro (Matera), Associazione Trentina Accoglienza Stranieri  - ATAS Onlus (Trento), Comune di Lavis (Trento), Kaleidoscopio SCS (Trento), Assessorato Salute e Politiche Sociali Provincia di Trento, Arci Servizio Civile Martina Franca (TA), La Palestra ASD (Martina Franca – TA), Circolo Culturale S. Allende (Martina Franca – TA),  ASD Polisportiva ARCI Martina (Martina Franca – TA), Associazione Salam ONG (Taranto), Cooperativa Al-Fallah (Taranto), Centro Interculturale Nelson Mandela (Taranto), Gruppo Umana Solidarietà 'Guido Puletti' Onlus (su Cagliari), Caritas San Saturnino Fondazione Onlus (Cagliari), Associazione Culturale Amicizia Sardegna-Palestina (Cagliari), Polisportiva Il Sogno ASD (Prato), Pro Loco Gravedona (Como).

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE