Progetti

Pronti, partenza, via!: prosegue la campagna per sani stili di vita dei bambini

L'Uisp al fianco di Save The Children e Mondelez Internationale per il quinto anno consecutivo

Si sta svolgendo il quinto anno del progetto “Pronti, partenza, via!”, promosso da Save the Children insieme a Mondelēz International Foundation nelle aree periferiche di dieci città italiane (Ancona e Aprilia, Bari, Catania, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Sassari e Torino) a favore della pratica motoria e sportiva e dell’educazione alimentare dei bambini. Il progetto realizzato con l’Uisp ha coinvolto nei primi quattro anni 96.000 beneficiari tra bambini e genitori e sono 1400 i professionisti interessati nelle attività. Nel 2016 le buone pratiche consolidate in questi anni sono state proposte anche a Roma, Brindisi, Gioiosa Ionica e Scalea.


L’Uisp Napoli partecipa al progetto dall’inizio della campagna, le attività sono suddivise in una parte scolastica, nelle ore curriculari, e una programmazione pomeridiana. La scuola coinvolta è la succursale di via della Madonnella del plesso De Filippo, le attività raggiungono oltre 150 bambini dai 7 ai 10 anni, grazie al lavoro di dieci operatori. “Gli incontri che teniamo in classe sono strutturati in laboratori e sezione didattica – spiega Alessandro Petrillo, coordinatore locale Pronti, partenza, via! - fatta insieme dai professori della scuola e incentrata sull’alimentazione, ma con un approccio ludico e coinvolgente. A questa si aggiungono le ore in palestra, in cui i docenti propongono giochi e attività ludiche. Quest’anno abbiamo intrapreso una nuova collaborazione con Emergency, che ha aperto un ambulatorio gratuito a Ponticelli, quartiere degradato di Napoli, da cui forniscono assistenza sanitaria gratuita. Insieme svolgiamo un programma di prevenzione basato sull’alimentazione: loro sanitari specializzati vengono nelle classi per rinforzare le nostre attività con incontri che mantengono sempre un approccio laboratoriale. Inoltre, ora riprenderemo la cura dell’orto, anche con la collaborazione degli studenti dell’istituto agrario di Ponticelli”.

“Il pomeriggio proponiamo un’offerta di taglio più sportivo, utilizzando la palestra scolastica per attività ludico motorie e avviamento alla pratica sportiva - conclude Petrillo - Quest’anno abbiamo con noi anche i ragazzi della sede centrale del plesso De Filippo: negli anni scorsi non eravamo riusciti a coinvolgerli per problemi logistici, quindi abbiamo deciso, grazie all’aiuto dei genitori, di mettere in piedi il servizio pedibus. Un paio di genitori accompagna i ragazzi nel percorso da casa alla scuola e poi per il ritorno, permettendo così di aumentare il numero di bambini raggiunti dalle iniziative di Pronti, partenza, via!”.

Anche a Torino la campagna prosegue dal suo esordio e coinvolge circa 600 bambini dai 7 agli 11 anni. “Quest’anno abbiamo inserito le attività nell’orto e una parte di lavoro sul territorio, per conoscere l’ambiente in cui abitano e vanno a scuola – dicono Simona Zamboni, coordinatrice locale del progetto, e Valentina Cattelan, operatrice Uisp Torino - I bambini sono diventati responsabili di uno spazio verde e con la primavera verranno coinvolti attivamente anche i genitori: ora stiamo trasmettendo le basi teoriche per curare il terreno e prepararlo alla semina di piante da giardino e da orto di cui si prenderanno cura. In questa edizione parliamo anche di spreco dell’acqua e di cibi tradizionali, evidenziando anche l’aspetto culturale dell’alimentazione”.

“Le scuole sono attive e partecipi, lavoriamo con molte insegnanti che condividono a pieno la strategia di Pronti, partenza, via! Gli operatori coinvolti sono cinque, in alcuni casi anche portatori di competenze specifiche, come un istruttore di nuoto che è anche biologo e nutrizionista o un’operatrice esperta di agricoltura. Un momento clou ci sarà il 17 aprile in occasione della Festa di primavera: invaderemo la via del centro sportivo Massari, proponendo attività sportive, laboratori, incontri sulla mobilità sostenibile. L’intenzione è quella di dare vita ad una zona dormitorio della città, mettendo in rete gli abitanti, le scuole e tutte le realtà del quartiere. In particolare verranno coinvolte le famiglie che saranno protagoniste della festa”. (Elena Fiorani)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it